Mar 7 2008

It’s a very sad day…

For a whole generation of nerdy children who grew up playing one of the most amazing games ever devised.

On March 4th Gary Gygax died at 69.

Mourning D&D cover


Aug 22 2007

E tempo che vi pentiate!

E’ di pochi giorni fa la notizia che il prossimo anno vedrà la luce la quarta edizione di advanced dungeons & dragons per mano della Wizards of the Coast.

Questa notizia riempirà alcuni di gioia e verrà accolta da altri prima con un’occhiata alla libreria colma di vecchi manuali, poi un veloce controllo del contenuto del portafoglio e infine con una scrollata di spalle.

Ma a molti sfuggirà il vero e nefasto significato di questa notizia, di quali conseguenze avrà questo fatto.

Andiamo con ordine, facciamo una breve storia delle edizioni di AD&D, come infallibilmente riportato da wikipedia (osate mettere in dubbio quello che c’è scritto su internet?) la successione delle edizioni è la seguente:

  • 1977 – prima edizione
  • 1989 – seconda edizione
  • 2000 – terza edizione
  • 2008 – quarta edizione

E’ proprio in questa apparentemente innoqua successione che si nasconde la chiave per decifrare il destino dell’intero genere umano. Osserviamo i dati su un grafico (perdonate l’approssimatività della rappresentazione, nell’urgenza di comunicare la scoperta non ho potuto trovare gli strumenti adatti):

Successione delle edizioni di AD&D

Comincerete anche voi a notare una anomalia, converrete con me che il periodo fra una edizione e l’altra non è costante, ma è in pericolosa progressione.

La cosa appare ancora più evidente se consideriamo l’inverso del periodo intercorso fra le singole edizioni:

1
2 0.083
3 0.090
4 0.125

I più intelligenti fra i miei lettori avranno sicuramente già capito il problema in tutta la sua drammatica tragicità ma, per tutti coloro che non addentro alle verità cosmiche dalla spannologia applicata, vado a esplicare ulteriormente la situazione.

Osserviano un grafico che riporta l’estrapolazione delle informazioni relative alla prossime edizioni. Quella che sembrava una semplice successione di pubblicazioni risulta ora evidente in tutta la sua esponenziale verità:

Successione delle edizioni di AD&D

E’ ora evidente a chiunque che proseguendo di questo ritmo, le nuove edizioni si susseguiranno sempre più frequenti, per raggiungere, intorno all’anno 2040, la SINGOLARITA’. A quel punto le nuove edizioni usciranno con una tale frequenza che sarà impossibile per i giocatori assimilare le regole di una edizione prima dell’uscita della seguente.

Cosa succederà a quel punto non ci è dato ancora di saperlo, una singolarità si definisce tale proprio perchè il comportamento al suo interno è imprevedibile. Forse la razza umana si evolverà finalmente nel suo stato successivo e potremo finalmente accedere alle infinite capacità della nostra mente. Forse le menti di tutti i giocatori si fonderanno in un’unica entità che governerà quello che rimarrà della civiltà umana. O forse il nostro futuro non sarà così roseo.

I ogni caso il nostro destino è ormai segnato.

Pentitevi! La fine, se non è vicina, è ormai certa.


Aug 9 2007

Bad news

Riprendiamo, visto l’assenza finale di Simone, il racconto delle ridicole avventure nel mondo delle lance dei draghi… La serata di ieri ha visto la conclusione dello scontro alla fattoria. Lo scontro, grazie alla perizia nei combattimenti di Kaltar e ad un paio di trovate intelligenti da parte degli altri ha volto, alla fine, a favore delle forze Solamniche.

Kaltar ha eliminato, da solo, un buon numero di draconici che si erano rifugiati nella stalla e alle spalle della stessa. Jerba è riuscito, con l’aiuto di Lilith, a mettere in fuga quello che sembrava essere il capo del distaccamento draconico. Lanciatosi poi all’inseguimento con l’aiuto di Kaltar, è riuscito a sconfiggerlo definitivamente. Guglielmo, sfruttando i suoi poteri magici, ha tenuto la situazione sotto controllo dall’alto, volando sopra al campo e ha dato supporto alle rimanenti forze Solamniche che sono, alla fine, riuscite ad avere la meglio sui draconici presenti alla fattoria, facendone uno, accecato da Guglielmo, prigioniero.

Quando tutto sembrava risolto Guglielmo ha scorto, a una certa distanza dal campo, un gruppo di una mezza dozzina di draconici che stavano caricando verso la fattoria, le forze alleate rimanenti si sono preparate a ricevere la carica e sono riusciti ad eliminare un paio di draconici prima che la carica dei cavalieri di Solamnia (fino a quel momento rimasti in disparte) li travolgesse.

Nonostante la vittoria finale ci sono state comunque diverse perdite fra le forze alleate, alcuni dei soldati (fanti e arcieri) sono stati uccisi durante i combattimenti e molti sono i feriti.

Dopo essersi assicurati che non fosse rimasto nessun draconico vivo e aver raccolto i caduti alleati il comandante ha dato l’ordine di interrogare il prigionieri. Grazie ad uno charme lanciato da Jerba e ad un incantesimo che ha permesso a Guglielmo di leggere le memorie recenti del draconico il gruppo ha scoperto che i draconici, provenienti da un enorme base delle armate blue, dietro la linea del fronte, avevano preso possesso della fattoria come diversivo per una forza di attacco molto più numerosa diretta alla città di Garnet, lungo la strada principale.

Questa notizia ha messo decisamente in allarme il comandante del gruppo che ha deciso di partire, immediatamente, alla volta di Garnet con 3 dei cavalieri di Solamnia, lasciando Lady Goen a comandare il gruppo di fanteria che è, al momento, composto da:

  • 3 arcieri
  • 6 fanti
  • Crilania e Afird
  • i PG

Ignazio e scintlo, altri due fanti e un soldato gravemente ferito sono rimasti alla fattoria, con l’incarico di riparare il carro (danneggiato dalla trasformazione in catapulte) mentre il resto del contingente deve fare ritorno, il più velocemente possibile, a Garnet.